28 maggio 2013

Recensione a Confronto "Liberami" di J. Kenner



Carissime Crazy...dopo avervi presentato la scheda di “Liberamidi J. Kenner giorni fa, sono qui oggi a proporvi la mia recensione sul romanzo, a seguito della quale potrete trovare, da oggi, anche quella di Lory, che ha redatto una "Recensione a Confronto" per esprimere anche lei il suo giudizio su questo libro. 
Prima facciamo il punto della situazione:

La casa editrice che ha scelto di portare in Italia questa nuova avventura erotica che sta spopolando in America è l’Editrice NORD. Ahimé, chi ama le storie autoconclusive purtroppo resterà delusa…in quanto si tratta dell’ennesima Trilogia…

“Liberami” (Titolo originale “Release Me”) è infatti il primo capitolo della Stark Trilogy che si compone di altri due volumi: Claim Me” (2013 in Italia) e “Complete Me” (previsto negli Stati Uniti per luglio 2013).
Prima ancora della pubblicazione, i diritti di traduzione sono stati venduti in: Italia,Turchia, Germania, Brasile;Francia, Spagna, Ungheria, Serbia, Norvegia, Israele, Inghilterra…perciò direi che, a buona ragione, ci possiamo aspettare qualcosa di succoso ed interessante…!!I protagonisti di questo nuovo romance erotico contemporaneo saranno Nikky Fairchild e Damien Stark, uno dei più grandi tennisti del mondo tornato alla ribalta come imprenditore di successo (…poteva essere diversamente…?!).

Ecco la scheda del libro:
Tutti conoscono Damien Stark, uno dei più grandi tennisti del mondo. Per anni, il suo sguardo intenso e misterioso ha occupato le prime pagine dei quotidiani e delle riviste. Poi, da un giorno all’altro, lui è sparito nel nulla. Almeno finché non è tornato alla ribalta come imprenditore, collezionando ancora più successi di quand’era un campione sportivo. Giovane, bello e ricchissimo, Damien è un uomo cui è difficile, se non impossibile, dire di no.È proprio per questo che, quando incontra Nikki, una donna riservata ma molto decisa, non riesce ad accettare il suo secco rifiuto a un’offerta per cui molte altre sarebbero invece disposte a vendere l’anima al diavolo. Eppure Nikki sembra irremovibile. Anche se, nel profondo della sua anima, lei ha già capito di essere perduta. Fin dal primo istante, infatti, tra i due è nata una complicità tanto profonda da non poter essere repressa. Un’attrazione tanto potente da sgretolare le loro difese e mettere a nudo le loro anime, rivelando i segreti di un oscuro passato di cui entrambi portano le cicatrici. Soltanto così, insieme, potranno finalmente sentirsi liberi…
E adesso mie carissime amiche…sarà riuscito Damien Stark a rubarmi il cuore come già hanno fatto Mr Grey, Gideon Cross, Gabriel Emerson e ultimo Reid Andrews…?!!


ATTENZIONE **Spoiler** Per chi non avesse ancora letto il Romanzo..NON PROSEGUIRE nella lettura se non si vuole conoscere anticipazioni ....!!!

Buongiorno carissime...come vi avevo anticipato giorni fa, in questi giorni mi sono immersa nella lettura di “Liberami” e quelle che seguono sono le MIE PERSONALISSIME CONSIDERAZIONI, non intendono in alcun modo essere considerate come un’indicazione per la lettura...
Abbiamo più volte evidenziato che il blog nasce come spazio per la condivisione delle nostre impressioni sui romance che leggiamo, per lo scambio di commenti positivi o negativi...Ognuna, deve sentirsi libera di esprimere i propri pensieri...
Fatta questa premessa, devo rivelarvi che “Liberami” non mi ha entusiasmato più di tanto...anzi, mi ha lasciata piuttosto contrariata!!
All’inizio, le buone premesse c’erano tutte...personaggi ben tratteggiati, un’ambientazione originale, una scrittura introspettiva e non banale, ottimi spunti per uno sviluppo interessante...e invece, man mano che proseguivo nella lettura, l’entusiasmo iniziale è andato pian piano scemando...
La figura di Nikki mi è piaciuta molto, una giovane donna di 24 anni trasferitasi a Los Angeles per lavorare in un’importante compagnia di progettazione web, intelligente, brillante, indipendente, ambiziosa e determinata a lasciarsi alle spalle una madre ingombrante che per tutta la vita l’ha trattata come una bambolina da esposizione costringendola a partecipare a tutti i concorsi di bellezza del Paese, dicendole sempre come camminare, vestire, parlare, cosa e quanto mangiare, quanto bere.
Da subito si capisce che Nikki possiede due personalità: la “Nikki Sociale” e la Nikki che  nasconde dentro di sé profonde cicatrici interiori, un passato tormentato, segreti e demoni che rischiano di consumarla.
Anche il personaggio di Damien Stark mi ha conquistata da subito, ex tennista di fama mondiale non ancora trentenne ha preso tutti i milioni dei premi e riconoscimenti ottenuti nel corso della carriera sportiva e si è reinventato una carriera diventando un imprenditore di successo, mettendo su un impero da un fatturato multimilionario.
Alto, atletico, fisico statuario, talmente bello che non bastano le parole per definirlo... una presenza sicura di sé, autoritaria, forte, che incute quasi soggezione, perfettamente consapevole del proprio fascino.
L’incontro tra i due è “esplosivo” e conturbante sin dal primo istante in cui si riconoscono...e la loro evidente attrazione reciproca si svela e si concretizza man mano nel romanzo in un crescendo di sensualissime e piccanti scene erotiche...
Ed è qui che, per quanto mi riguarda, l’incantesimo si spezza...la loro relazione, per quanto sostenuta da una fortissima dose di romanticismo (i due si amano è evidente...anche se mai esplicitamente se lo confessano), si riduce all’ormai ben noto clichè del BSDM, del rapporto “dominatore/sottomessa”...all’ennesimo “sì signore” stavo veramente per chiudere il libro e abbandonare la lettura...!!!
Il tutto è descritto in modo molto accattivante e sensuale, mai volgare, la Kenner è molto brava a mantenersi sul filo tra erotismo e romanticismo.
I gesti, le parole che Damien usa nei confronti di Nikki sono sempre molto dolci e protettivi, si percepisce chiaramente l’emozione, il bisogno irresistibile che i due provano nei confronti l’uno dell’altra.
Si cercano e si negano reciprocamente, si consumano, hanno bisogno l’uno dell’altra.
Nikki lo desidera ardentemente e per lui è disposta a fare qualsiasi cosa ma ha paura di rivelargli i suoi segreti interiori e Damien si apre a questa donna come mai aveva fatto con nessun altra prima.
I loro sentimenti reciproci esplodono con forza, selvaggi, bollenti, disperati.
Tutto sommato un “pacchetto” confezionato veramente in modo esemplare ma... per tutto il romanzo mi ha accompagnato una fastidiosissima sensazione di deja vu che non sono mai riuscita a scrollarmi di dosso...Situazioni già vissute, battute già sentite, ruoli già noti...insomma, un po’ noiosetto...!!
Mi è piaciuta molto l’idea (iniziale) dell’inversione dei ruoli, poiché in “Liberami” sembra essere la protagonista femminile, Nikki, a portarsi addosso il peso di un passato difficile, è lei quella con i demoni da combattere, da redimere, è lei quella “da salvare”, Damien sembra essere invece un uomo positivo, allegro persino, divertente, una figura assolutamente positiva e limpida.
E per buona parte del romanzo, nonostante le perplessità sul deja vu, mi ha sostenuta questa certezza ma, quando ho intuito che anche Damien nasconde delle ombre dentro di sé, che degli scheletri e dei fantasmi si annidano nel suo passato...beh, non ci ho visto più....!!!E mi sono detta “ma perché...?!...perchè si deve risolvere tutto in maniera così scontata...?!”.
La risposta è che il romanzo nasce come una trilogia...e quindi nel prossimo capitolo scopriremo quali sono i fantasmi di Damien...
Riconosco di essere un pochino curiosa perché alla fine, nel suo complesso, il romanzo non mi è dispiaciuto, ho trovato degli spunti interessanti, alcune situazioni mi hanno fatto trepidare...però mi ha un po’ delusa questa mancanza di originalità...Voglio ribadire che queste sono le mie considerazioni personali, non potrei MAI scrivere qualcosa che non penso, che non sento soltanto per compiacere chi invece ha amato questo libro.
Sicuramente molte di voi ragazze la penseranno in maniera diversa da me e avrò veramente il piacere di leggere tutte le vostre opinioni, positive o negative che siano...
Diamo inizio al dibattito....!!!

Voto
Sensualità





Un bacio,
Lavinia



*****Recensione a Confronto*****



Ci sono dei momenti nella vita di una ragazza in cui si sogna il principe azzurro, l’uomo senza macchia e senza paura che un giorno ti rapisca e ti porti via. Ma alle volte il nostro principe azzurro proprio non è…anzi è nero, scuro, tormentato. Personalmente, chiamatemi pazza, sconsiderata, ma sono questi gli uomini che mi attirano. Damien è così. Un principe, un po’ decaduto, alle volte malizioso, ma sicuramente in grado di farmi sognare.Da premettere che non amo particolarmente il genere erotico, chissà perché tutte quelle capriole, dopo un po’ mi fanno venire il mal di testa, ma questa volta è stato diverso.Sì, lo so, potreste obiettarmi che sono cose già sentite, già viste, già lette. Ma a me non importa.  Probabilmente è un mix che fa effetto. 
Qual è il mio parametro di valutazione? Il sonno. Con un esame alle porte, la mia unica preoccupazione era la seguente: leggere, leggere, leggere, senza sentire fatica o noia. Può bastare? No, aggiungo che non solo lo comprerei, ma anzi che bramo sapere cosa ci sia oltre, quali siano i possibili sviluppi, come si evolverà il loro sentimento. Probabilmente l’autrice avrebbe potuto, per sconvolgerci , creare un uomo nuovo, magari con una famiglia serena, un uomo che apprezzi il cosiddetto sesso alla vaniglia, e avrebbe potuto intessere la sua vita insieme a quelle di una fanciulla simpatica e solare. Però vi dico che non sarebbe stato lo stesso. Io ho bisogno di sognare, di emozionarmi con questo uomo disgraziato, che la vede, la vuole, la prende. Il bullo della situazione, che si è fatto da solo, sarà pure un clichè, ma trovo che sia una miscela irresistibile. La trama è ancora in fieri, la scrittrice ha creato, ha gettato le basi di ciò che potrebbe essere, di ciò che loro saranno nei prossimi episodi. Anche nelle scene fisiche io l’ho trovata perfettamente calibrata, non è descritto per forza il vizio, il nuovo, c’è il sesso, ma c’è anche l’amore. Ripeto a volte si sente che c’è un mondo ancora  inesplorato, siamo agli inizi di questo sentimento, che è magari ancora timido, tutto da creare. Ma io credo che il suo sia stato un esordio eclatante, una prosa liscia, senza troppi fronzoli e due protagonisti interessanti, da scoprire.

Lore

Giudizio:
Bellissimo




Sensualità






E voi? In quale delle due recensioni vi rispecchiate di Più?

44 commenti:

  1. Sono assolutamente d'accordo Lav, c'erano le potenzialità per scrivere una grande storia e creare un altro gioiellino nel genere erotic romance, e invece è come se avesse messo in lavatrice 50 sfumature e Crossfire e abbia impostato il lavaggio sbagliato, sbiadendoli e scolorendoli!!!! senza dubbio leggerò il seguito quando uscirà e spero davvero si riprenda proseguendo, magari uscendo da questa "spirale di deja vù" che sta creando con le sue scelte narrative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty,
      Come sempre siamo sulla stessa lunghezza d'onda...azzeccatissima l'immagine del lavaggio sbagliato in lavatrice...Non sai che nervi rimanere così delusa da un libro su cui avevo posto così alte aspettative!!
      E' un vero peccato perché davvero secondo me le buone premesse c'erano tutte, ottima e originale ambientazione, personaggi ben costruiti, una scrittura eccellente, fortissima tensione erotica...il tutto buttato alle ortiche con uno sviluppo narrativo così prevedibile!!!Aspettiamo il secondo, magari, come hai detto tu, si riprende...
      Un abbraccio,
      Lavinia

      Elimina
  2. d'accordissimo con la tua analisi... speravo in qualcosa di diverso ma come avete già scritto tu e patty il libro è tutto sulla falsariga delle 50 sfumature e crossfire...
    è comunque un fiorire di libri fotocopia ormai banalizzati e ripetitivi con trame scontate dato che i 2 soggetti hanno sempre problemi che riconducono all'abuso...
    spero che presto i contemporary romance cambino binario e si ritorni a storie non più normali ma più variegate e nei temi e nei contenuti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Keiko,
      Sai, nello scrivere la recensione mi sono chiesta più volte se fosse giusto demolire così un romanzo e mi aspettavo che mi sarebbero arrivate un sacco di critiche...invece vedo dai commenti che non sono stata l'unica a non apprezzarlo...Non che mi faccia piacere...avrei preferito poter scrivere una recensione super positiva ma non è proprio da me dire o scrivere qualcosa che non penso! Non credo sia una questione di "genere", ci sono molti erotic romance che certo non peccano di originalità, penso piuttosto che sia una questione di "scelte" stilistiche. La Kenner ha scelto così...avrebbe potuto fare altre scelte...? Certamente, ma tant'è...
      Baci, baci
      Lavinia

      Elimina
  3. Assolutamente d'accordo con tutte voi! Da un pò di tempo a questa parte c'è tutto un fiorire di romanzi fatti con lo stampino che non ti raccontano più nulla di nuovo o di coinvolgente...Sempre la stessa solfa trita e ritrita!!!Bisogna tornare a privilegiare la qualità dell'opera e non sfruttare filoni ormai ripetitivi per scopi unicamente economici...
    Riflettete editori riflettete!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lory ti adoro...senza peli sulla lingua!!!
      Non lo so, forse la tua analisi è corretta quando sostieni che certe scelte editoriali vengono fatte esclusivamente per motivi economici...per cavalcare l' onda di uno straordinario successo qual'e' stata la Trilogia "Fifty Shades"...ma io voglio credere che ci sia ancora della sana creatività in giro...vedi ad esempio l'incredibile successo che sta riscuotendo "Amici di letto"...un romanzo erotico assolutamente originale e di qualità!!
      Sono considerazioni che ci fanno riflettere...
      Lavinia

      Elimina
  4. ciao tutte sono elena...ancora non ho letto il libro ma presto lo farò...colgo l occasione xò x indirizzarvi verso un erotic romance mooooolto mooolto diverso dal solito...uno di quei libri (autoconclusivi) che vi terrà con il fiato sospeso fino alla fine..si chiama "l uragano di un batter d ali " di sara tessa...davvero indimenticabile..tra l altro l autrice ha reso disponibile anche la versione di lui (adam)se deciderete di leggerlo poi magari ci faremo una chiaccherata e mi direte...ps come posso fare ad iscrivermi al blog x i commenti senza comparire come anonimo non avendo un account Google???grazie baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena,
      Hai fatto benissimo a suggerirci questo romanzo erotico di un'attrice nostrana tra l'altro...purtroppo non l'ho ancora letto...ahimè dovrò rimediare se dici che ne vale la pena!! Lo aggiungerò sicuramente tra l'interminabile lista dei libri in arretrato...purtroppo, è chiaro che bisogna fare delle scelte...
      Per quanto riguarda la registrazione, la puoi fare o su Google+, o su Blogger ma se non vuoi apparire come anonimo...un account te lo devi creare...
      Un abbraccio,
      Lavinia

      Elimina
    2. @Elena, Anonimo. non avevo letto il tuo post. Ieri sera ho finito dii leggere "La versione di Adam" e stamattina ho scritto in chat quello che penso dei romanzi di Sara Tessa. Lo dico ancora: pazzeschi, sono folgorata, emozionata, felice!!

      Elimina
    3. Ciao cecilia..guarda quel libro mi è rimasto nel cuore..tra l altro uno di questi giorni mentre guardavo la tv ho sentito nella pubblicità una canzone che viene citata quando lei cammina x la spiaggia e sente le voci di ragazzi che cantano vicino al falò..beh mi è venuta una voglia matta di leggerlo di nuovo!
      Insomma non riesco a togliermelo dalla testa!penso che sia al vertice di tutti i romanzi letti..
      Adam all' inizio sembra mentalmente instabile..lo si capisce solo quasi alla fine e nel libro dal suo punto di vista..lei mi ha fatto una tenerezza unica..sopratutto a natale..mamma sono scoppiata in lacrime!

      Elimina
  5. Capisco il senso di deja vu perchè dopo aver letto 50 sfumature ogni volte che leggo di polsi legati o occhi bendati mi ritorna in mente sempre quello. Mi hai fatto sorridere quando hai scritto che non potevi più leggere l'ennesimo "si signore". Io aggiungerei anche la frase "vieni per me" Dio se la rileggo ancora mi sale la bile! Detto questo il libro non mi è dispiaciuto del tutto, mi ha fatto emozionare ed in base a queste emozioni lo voglio giudicare positivamente. SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      Nemmeno a me il libro è dispiaciuto "in toto"...come ho scritto nella recensione ci sono alcuni aspetti che ho trovato interessanti, la caratterizzazione dei personaggi, l'introspezione, la tensione erotica, anche il modo in cui la Kenner ha dato vita e spessore ai comprimari...per esempio Evelyn l'ho adorata....!!!!
      Ma, come giustamente hai ribadito tu "il troppo stroppia"...!! In realtà hai dato un suggerimento niente male...sarebbe interessante elencare tutto l'insieme di cliché e frasi fatte che ricorrono troppo frequentemente in un certo genere di erotic romance....Non trovi??
      Grazie mille per l'idea...si potrebbe aprire un forum....
      Baci,
      Lavinia

      Elimina
    2. ahahah io ci sto! E mi sa che la lista sarà lunga viste le "brutte copie" che circolano oggi! SILVIA

      Elimina
  6. Ciao Ragazze, a me è piaciuto. Sono d'accordo sul deja vu per quanto riguarda i tratti principali della trama ma le personalità dei protagonisti sono ben delineate da pregi e difetti non comuni. Nikky è una giovane donna che conosce le proprie fragilità e si impegna per ottenere quello che desidera con caparbietà. È ferita nel profondo da una madre troppo presente e da una tragedia famigliare ma con coraggio si rimette in gioco con la vita. È Damien?
    È bello, ricco, intelligente ( e fin qui ci ricorda Grey e Cross) ma più sensibile e romantico. Sarà lo stile della Kenner, che trovo molto elegante e raffinato anche nelle scene erotiche e romantiche, ma Damien è Maschio. Non un ragazzino che cerca chiarezza nel suo presente oscurato dai fantasmi degli abusi del passato. Damien ha già chiuso con il passato, non cerca vie di fuga, cerca amore ed è certo che da Nikky lo avrà. L'attrazione fra Damien e Nikky non è solo fisica, è viscerale. È l'attrazione di due anime che si riconoscono e sanno che solo insieme potranno liberarsi dal dolore che li rende prigionieri. Un romance erotico è una storia romantica con scene piccanti e ultimamente ai classici ingredienti si sono aggiunti gli abusi fisici e mentali, come se fosse più facile perdonare i personaggi per le loro manie o per i comportamenti violenti. "Liberami" a me è piaciuto perchè Damien e NIkky, grazie alla penna della Kenner, sono più reali e appassionati di altri personaggi di romance.
    Un abbraccio a tutte le Crazy!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cecilia,
      trovo anch'io che i personaggi di Nikki e Damien siano molto ben definiti, con un giusto livello di introspezione, un giusto equilibrio tra retaggio familiare e ambizioni personali. A me sono piaciuti molto entrambi...ed è proprio per questo che non posso non inferocirmi quando, di fronte a dei presupposti così buoni...la Kenner sia caduta in una trama così poco originale ricorrendo ai ben noti clichè...Sinceramente mi auguro che la svolta avvenga nel secondo libro...dobbiamo solo attendere!
      Baci,
      Lavinia

      Elimina
    2. quoto anche le virgole di Cecilia!!!

      Elimina
  7. Sono d'accordo con voi... sia sul fatto della fotocopia o miscuglio di idee prese da un libro ad un altro... Sia sul fatto del deja vu .
    Devo confessare che ero talmente incuriosita da questo libro che ho addirittura preordinato l'ebook... Leggendo la prefazione mi aspettavo una storia da togliere il respiro... Invece non mi ha fatto impazzire!
    Per come la vedo io... Lei che per due tagli sulle cosce ne ha fatto una catastrofe, oserei dire che dovrebbe essere più spaventata per la sua psicosi che per le cicatrici... Lui che sperpera milioni su milioni come se fossero caramelle... L'amico di lei, Ollie ( che mi sembra tanto un nome da donna...) che ne ha sempre una su Damien ( in senso negativo) e per dirla tutta alla terza volta mette pure un pò d'angoscia ... L'amica di lei, Jamie, che poveraccia sembra una sfigata senza un lavoro decente e tra poco senza soldi e se la fa con tutti (cosa c'è dietro non si sa!) la madre di lei un caso da assistenti sociali... L'unica frizzantina che mi ha fatto ridere un po' è stata Evelin!
    No, credo proprio che le aspettative fossero di gran lunga superiori a quello che è stato realmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      Di questo romanzo non salvi proprio niente eh...?!
      Io non sono così "estremista"...MOLTI aspetti di "Liberami" mi sono piaciuti, ciò che mi ha infastidito è stato il ricorso a stereotipi ormai abusati...la storia sarebbe stata stupenda se avesse proposto uno sviluppo diverso...ma non bisogna disperare...come sappiamo, si tratta di una trilogia e quindi forse nei prossimi due libri, ci stupirà!!
      Lavinia

      Elimina
  8. a me nn è dispiaciuto. i personaggi sono tratteggiati bene e la storia si legge sciolta; forse quest'idea di "continuare" ad attingere al BDSM -nn estremo, o almeno ancora- perché è "di moda" rischia di stancare....
    secondo me, potrebbe anche essere una conseguenza di personalità maltrattate, soverchiate, abusate durante il periodo di formazione....
    Vedremo.
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sa molto di 50 sfumature, ma meglio

      Elimina
    2. @Roby, @Caterina,

      sembra proprio che lo straordinario successo della trilogia "Fifty Shades" ormai detti legge...Non dico che tutto ciò che ne è seguito sia una mera fotocopia, ogni erotic romance ha in se'qualcosa di originale...tuttavia, ciò che non comprendo proprio è la struttura di base...il fatto che uno (o entrambi i protagonisti) debbanno avere profonde ferite che provengono dal loro passato, il fatto che fra di loro si instauri sempre il ben noto rapporto "dominatore/sottomessa"...e potrei proseguire all'infinito tante sono le affinità...Mi chiedo se non esista la possibilità di scrivere una storia erotica ma con uno sviluppo meno scontato.
      Un abbraccio a entrambe,
      Lavinia

      Elimina
  9. ...non mi è affatto dispiaciuto,la protagonista non cade continuamente,non è vergine e soprattutto non parla con la sua dea interiore(e non dice wow)!!!!lui vabbè, già l'occhio ambra e l'altro nero,ricco,ma che dico ricco,ricchissimo,bello e sportivo,insomma si commenta da solo!!!tutto sommato meglio della crossfire trilogy.Laura

    RispondiElimina
  10. Ciao Laura,
    sì davvero originale la singolare caratteristica degli occhi di Damien....lo rendono ancora più fascinoso...Nikki decisamente è una donna strutturata, indipendente e con una grande forza interiore...sicuramente molto consapevole di sé...è assolutamente lei il perno del romanzo...
    un abbraccio,
    Lavinia

    RispondiElimina
  11. Ciao a tutte.
    Magari non lo boccio su tutta la linea ma... lo rimando a settembre, nella speranza che nel secondo libro l' autrice riesca a dire qualcosa di originale... Soprattutto Le prime trenta pagine sono state dure da digerire, i dialoghi sono stati forzati per renderli accattivanti senza un minimo di naturalezza. cinquanta sfumature e Gabriel's inferno rimangono per il momento le saghe miglioridel genere. Ci sono troppe troppe cose scopiazzate qua e là.... fare un un bell' impasto non crea una novità, solo una serie continua di deja vu...

    RispondiElimina
  12. Ciao Fran,
    Nemmeno io lo voglio bocciare su tutta la linea...semplicemente l'ho trovato un po'scontato sotto alcuni aspetti...mentre altri mi sono piaciuti molto!
    Non so come spiegarmi...è come se la Kenner avesse tra le mani una storia potenzialmente grandiosa per poi sciuparla con degli sviluppi, con un plot scontato e ripetitivo...un gran peccato sprecare tanto potenziale!
    Comunque, a giorni, Lorenza, a cui Liberami è piaciuto moltissimo, postera' la sua personale recensione, in modo da offrire anche il suo punto di vista e accendere il dibattito...
    Un abbraccio,
    Lavinia

    RispondiElimina
  13. Ragazze, io sono una di quelle che ha amato molto questo libro per cui il mio parere è di parte. Diciamo che è molto difficile creare un erotico riuscendo ad uscire dallo schema imposto dalla James, secondo me tutto sta nel saper amalgamare bene gli ingredienti in modo da creare un qualcosa che pur ricordando il piatto più famoso, dia anche un sapore nuovo e secondo me la Kenner è riuscita in questo.
    Un abbraccio a tutte e continuate così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rita,
      Sono d'accordo con te. La Kenner avrà preso spunto dalla trama di altri ma è riuscita a scrivere una storia "diversa" grazie ai suoi personaggi, molto più reali e appassionati di colleghi più famosi.
      Baci Cecilia

      Elimina
    2. Ciao Rita,
      come puoi desumere dalla mia recensione io ho trovato il libro stupendo,quindi con me sfondi una porta aperta. Vorrei già leggere il secondo, sapere come si evolverà. Sono in trepidazione!Baci
      Lore

      Elimina
    3. d'accordissima con voi... a me è piaciuto tantissimo e non vedo l'ora di leggere il secondo. Maledette attese!!! uff...

      Elimina
  14. io devo dire che ho trovato questo libro molto ben fatto. in un erotico daltronde cerchiamo un po' di tormenti nei passati dei protagonisti, del sesso particolare e molto caldo etc. forse potevamo fare a meno del" signore" perche' e'evidente chi domina e conduce il gioco. promosso. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana
      io l'ho trovato scritto magistralmente. Una storia intrigante, protagonisti credibile e soprattutto tantissima voglia di sapere come andrà a finire. Promosso a pieni voti
      Ciao
      Lore

      Elimina
  15. Scusate... non c'entra nulla con liberami ma In un commento sopra vi hanno consigliato l' uragano in un batter d' ali di Sara Tessa... ecco quello è proprio un libro da divorare...ieri non sono riuscita a separarmene e ne è valsa la pena!! Mr Grey perderebbe contro Adam Scott...
    Spero di leggere presto qualcosa a proposito sul blog!!!
    Buon lavoro, sempre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fran
      Sicuramente sarà una delle mie prossime letture, ti farò sapere cosa ne penso sicuramente...anche perchè mi state incuriosendo troppo!!!!!
      un abbraccio
      Ale

      Elimina
    2. Fran, sono andata a leggere la trama, mi attira moltissimo, Questo adam promette proprio bene!
      grazie della segnalazione ;)
      Un abbraccio
      Simona

      Elimina
    3. @Fran,
      "L'uragano di un batter d'ali" pazzesco!!!! Quanto mi è piaciuto. Sophie e Adam, due personaggi che entreranno nel mito del romance erotico. Quanto sono intensi?! La Tessa è un talento, non vedo l'ora di leggere il suo prossimo romanzo.
      Baci Cecilia

      Elimina
    4. Lo amerete...!!!
      Cecilia, concordo pienamente... sono complessi,particolari e difficilmente dimenticabili diversamente da molti altri personaggi che ho "incontrato".La tessa dà il tempo di affezionarti a Sophie e Adam, non ti lascia in sospeso e soprattutto non è frettolosa dando ad ogni avvenimento il giusto spazio.
      Baci a tutte!!

      Elimina
  16. sicuramente storia gia'letta e riletta. dominatore e sottomessa. lui ricco e potente e lei problematica. ma che dire io adoro questi romanzi. nn solo x il genere erotico ma soprattutto x la storia d'amore. mi fanno sognare ed uscire x un po' dallabrealta'. alla mia lista ora oltre a cristian,gideon, gabriel e adam si aggiunge anche damien...mmm..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Letizia,
      sono perfettamente d'accordo con te! Sono romanzi adatti a farti sognare...chissà cosa ci riserverà il futuro!
      Un abbraccio
      Lore

      Elimina
  17. l'uragano di un batter d'ali ve lo consiglio. l'ho letto 2 volte consecutivamente ed anche la versione di adam dove si spiegano alcuni suoi comportamenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la versione di adam nn c'e' ne in cartaceo. e'un regalo che sara tessa ha voluto fare ai suoi lettori. io l'ho scaricato direttamente dal suo profilo facebook. se vi serve ce l'ho in pdf... e'il libro dal punto di vista di adam

      Elimina
  18. @Fran, Letizia, Cecilia...e molte altre...
    Ragazze...che bello questo scambio di opinioni...."L'uragano in un batter d' ali" è stato per me un "romanzo nel cassetto"...nel senso che l'ho comprato comprato e poi ho sempre dato la precedenza ad altre letture...mi rendo conto adesso, dai vostri commenti entusiastici che forse avrei fatto bene a leggerlo prima...
    Ma adesso, grazie a voi, rimedierò subito!!!
    Sta sera lo inizio...e appena lo finisco penso di scrivervi le mie opinioni....
    Allora a presto...
    Baci,
    Lavinia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lavinia,letizia,fran sono ilaria!
      Anche io sono impazzita x questo romanzo.l uragano di un batter d ali mi ha stregata!l ho consigliato a tantissime persone e sono diventata una fan di sara tessa..che dire.. Sophy è una ragazza un po sfortunata con un cuore grande..lo conferma questa sta "sindrome da crocerossina"!adam è una persona ferita che cerca di difendersi dall' amore e dalle delusioni(come si può biasimare???!!)
      Ho divorato questo libro..e ho pianto di gioia e di dolore..la storia ti entra prepotentemente nell' anima!
      Spero presto di poter leggere qualche altra incredibile storia della tessa..e di poter commentare con voi questo meraviglioso romanzo
      baci a tutte ilaria

      Elimina
    2. Ciao Ilaria,
      come si suol dire "cadi a fagiuolo"...a brevissimo posteremo la mia recensione sul romanzo che ho letto e che ho amato moltissimo...
      Stay tuned!!
      Lavinia

      Elimina
  19. Buon giorno Bimbe
    finalmente l'ho letto anch'io, cominciavo a sentirmi esclusa....
    Il deja-vu non ti abbandona mai in questo libro, più in riguardo alle 50 sfumature che alla crossfire secondo me, però devo dire che il mio giudizio è sospeso. Sospeso perchè è una storia chiaramente incompleta, indefinita, dove non si capisce quale sarà il punto d'arrivo. Leggerò sicuramente i prossimi, anche per sapere come va a finire, ma, a differenza di altre serie, aspetterò di leggerli in italiano, non andrò a cercarmeli in inglese, perché non mi è venuta la smania di sapere come finirà... e forse è questo il grande limite di questo libro. Si lascia leggere ma non appassiona.
    Baci

    Zia D.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...