mercoledì 11 gennaio 2017

Ho scelto di amarti di Jessica Clare, recensione

Buongiorno Crazy,
Oggi vi parlo di Ho scelto di amarti di Jessica Clare, quarto volume della Billionaire Boys Club Series, uscito oggi 10 Gennaio 2016 per Newton Compton.
È finalmente il tanto atteso momento del matrimonio tra la principessa Alex e l’attore hollywoodiano Luke Houston, a portarci a questo evento però saranno il cugino milionario della principessa Griffin e l’assistente personale Maylee.
Non potrebbero esistere al mondo due persone più diverse, ma si sa che gli opposti… pronte a conoscere la loro storia?

Ho scelto di amarti Titolo: Ho scelto di amarti
Autore:
Jessica Clare
Serie: #4 Billionaire Boys Club Series
Editore:
Newton Compton
Data: 10 Gennaio 2016
Genere: contemporary romance
Categoria: opposti che si attragono
Narrazione: terza persona, pov di entrambi
Finale: No cliffhanger
Coppia: Maylee, assistente personale e ragazza dolce del sud; Griffin, nobile milionario appartenente alla famiglia reale di Bellissime
QUI SERIE


In quanto membro della famiglia reale in un piccolo Paese europeo, Griffin Verdi deve assolutamente presenziare all’occasione mondana per eccellenza, quello che viene definito il matrimonio del secolo. Il colto miliardario si sente fuori luogo in situazioni simili, e come se non bastasse il suo fido assistente, che avrebbe dovuto accompagnarlo all’evento, si ammala, quindi è necessario trovare in fretta e furia qualcuno che lo sostituisca. La scelta ricade su Maylee Meriweather, una donna bella e affascinante, ma che sfortunatamente non sa nulla dell’alta società. La sua ignoranza dell’etichetta rischia di causare notevole imbarazzo al giovane rampollo, eppure attraverso gli occhi di Maylee, Griffin inizia ad apprezzare le cose semplici della vita, anche se lei è la donna più complicata che lui abbia mai incontrato. Maylee è tutto ciò che Griffin non è, ma anche tutto ciò che lui vuole. Il miliardario deve solo decidere di abbassare la guardia e fare un passo fuori dal suo mondo protetto...



Ebbene si è arrivato il giorno del fatidico si per la principessa e il bel attore, protagonisti di Sempre più vicino. E ovviamente tutti, ma proprio tutti sono invitati a partecipare.
Quindi non può di certo mancare suo cugino, Griffin Verdi. Per quanto Griffin farebbe volentieri a meno di presentarsi, purtroppo non può sottrarsi ai doveri dell’etichetta.
Ma come se la situazione non fosse già abbastanza tragica così, il suo assistente personale si ammala e lui si ritrova costretto a chiedere aiuto.
Ad “aiutarlo” ci penserà Gretchen Petty, che con l’intenzione di fargli uno scherzo metterà sulla sua strada Maylee Meriweather.
Perché Maylee è una brava ragazza ma è anche una semplice e modesta ragazza del sud, non conosce niente di etichetta e formalità e si ritroverà nel posto più formale possibile accanto ad un uomo rigido sull’etichetta che più rigido non si può.
Ebbene si, penso proprio che con Griffin abbiamo trovato un erede di Mr Darcy in piena regola. Borioso, altezzoso, arrogante, viziato, crudele e meschino. Le ha proprio tutte, all’inizio tratta malissimo la povera Maylee, la giudica per i suoi vestiti modesti, per il suo accento, per la sua mancanza di preparazione in cose inutili come l’etichetta della nobiltà.
Non solo, ma come se non bastasse il suo comportamento scortese e meschino, per tutto il tempo avrà anche il coraggio di sentirsi superiore a lei e soprattutto reagirà male quando capirà di essere attratto da lei.
Insomma come dicevo un vero Mr Darcy, arrogante e orgoglioso che troppe volte offenderà e ferirà i sentimenti della nostra protagonista.
Maylee dall’altra parte sebbene sia forte e determinata come una vera Elizabeth Bennet, non avrà la stessa impertinenza nel rispondere ma anzi combatterà e conquisterà il nostro protagonista con la sua estrema gentilezza.
Perché questo è il tratto prevalente della nostra protagonista, è una ragazza estremamente dolce e gentile, che è impossibile non amare.
Sa di avere delle mancanze, di apparenza più che altro, ma cerca sempre di compensare con il suo buon carattere e il suo grande cuore, è impossibile resisterle e alla fine riuscirà a scogliere anche il burbero visconte che quando si tratta di etichetta e apparenza è un vero campione ma quando passiamo ai sentimenti e all’affetto diventa un vero ebete. Più volte vi verrà voglia di dargli una padellata in faccia, ma il tono da commedia del libro e le varie situazioni vi divertiranno molto.
Le scene di sesso sono poche ma estremamente sensuali e coinvolgenti, descritte con maestria e perfette per descrivere l’evoluzione del rapporto tra i protagonisti.
Ho adorato molto questo accostamento tra il visconte pieno di soldi e formalità che non sa cosa sia un vero sentimento e la ragazza povera e modesta ma con un cuore enorme, una vera favola moderna.
È una lettura leggera e scorrevole che vi metterà di buon umore, e che continua la tendenza di queste serie che trovo davvero piacevole.
Un bacio,
Patty


Ho scelto di amarti


3 commenti:

  1. Che dire.....La Clare non delude anche dopo un anno!
    Lo avevo letto anche in lingua (alcuni passaggi nella traduzione non mi sono piaciuti) e ai capelli "ingellati" di Griffin non ho potuto rinunciare anche in italiano :D

    RispondiElimina
  2. carino il libro...non mi piace gretchen...troppo sboccata e cmq le sue battute a volte sono eccessive anche quando fa allusioni sessuale nei confronti di Hunter, peraltro davanti a tutti......il resto è sempre divertente...

    RispondiElimina
  3. Si davvero!In questo libro Gretchen sembra un'altra persona niente a che vedere con il personaggio del suo libro!
    E tornerà così, simpatica e sensibile, in uno dei libri dei milionari e le damigelle d'onore (che di questo passo leggeremo in italiano nel 2025......)
    Mha'!Scelte dell'autrice.....

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...