venerdì 3 marzo 2017

Dopo di te nessuno mai di Cecile Bertod, recensione

Buongiorno Crazy,
Oggi vi parlo di Dopo di te nessuno mai di Cecile Bertod, pubblicato ieri 2 Marzo 2017 da Newton Compton.
Romanzo che erroneamente avevo creduto un erotico, e che invece si è rivelato qualcosa di completamente diverso. Una storia davvero controcorrente rispetto al genere a cui ci abituato l’autrice, una vera inversione di rotta. Ma questo cambiamento sarà riuscito?
Continuate a leggerlo per scoprirlo.

Dopo di te nessuno mai Titolo: Dopo di te nessuno mai
Autore:
Cecile Bertod
Serie:  non fa parte di una serie
Editore:
Newton Compton
Data:  2 Marzo 2017
Genere: contemporary romance
Categoria: Drama
Narrazione: terza persona, pov multiplo
Finale: No cliffhanger
Coppia: Duane, nuovo impiegato della fusion; Karen, dirigente della fusion con un grande segreto.


Duane è appena stato assunto alla Fusion, una importante società di Los Angeles, e ha intenzione di concentrarsi sulla carriera, di dimostrare che può farcela. Finché la sua vita non è stravolta da un imprevisto: Karen, uno dei pezzi grossi della Fusion. La intravede in uno dei corridoi e da quel momento non riesce più a togliersela dalla testa. Nessuno sa niente sul suo conto, se non che si è fatta strada da sola e che rimane in ufficio sempre ben oltre l’orario di lavoro. Escluso il giovedì. All’una stacca e non è più raggiungibile. Duane non resiste: deve scoprire cosa accade quel giorno. Quando un giovedì sera va a trovarla nel suo appartamento, Karen lo lascia entrare, pensando si tratti dell’uomo con cui di solito trascorre due ore ogni settimana. Da quel momento, lentamente, Duane s’insinua nella vita di Karen. Una vita che nasconde però molti segreti. E un passato di dolore che ha lasciato segni indelebili…



Tutte noi quando leggiamo la trama di un romanzo, prima ancora di averlo in mano, partiamo già con l’immaginazione e cominciamo a pensare a come possa essere, che tipo di storia sarà, come saranno i personaggi, cosa diranno e cosa faranno. Questo meccanismo è quello che chiamiamo avere delle aspettative.
Lo facciamo tutte, me compresa, e non so perché ma le mie aspettative per questo romanzo erano un po’ diverse. Non so spiegare il motivo ma mi ero convinta fosse un erotico, e invece è tutt’altro.
Non sempre però la mancata soddisfazione delle nostre aspettative è una cosa negativa, succede a volte, come in questo caso per me, che alla fine il romanzo si riveli diverso e per questo migliore.
Mi sono ritrovata tra le mani una storia drammatica e coinvolgente, con due personaggi unici. Perchè anche sui personaggi ovviamente abbiamo delle aspettative.
Avevo immaginato Duane come un tipo timido, tranquillo e silenzioso. Invece si è rivelato esattamente l’opposto: è un tipo solare, aperto e con la faccia da schiaffi; uno che grazie ad un sorrisetto e al suo fascino riesce ad ottenere sempre quello che vuole.
E adesso che ho letto tutta la storia, so che è perfetto così com’è e che non sarebbe potuto essere in nessun altro modo. 
Perché così deve essere l’uomo perfetto per Karen. È solare, è calore e il calore è tutto quello che ci vuole per sciogliere la spessa cortina di ghiaccio che la donna ha creato intorno a sé.
Un guscio duro e impenetrabile, che non si può scalfire o spaccare, si può solo sciogliere lentamente. Ma un’operazione del genere richiede un sacco di tempo, pazienza e determinazione e quelle di Duane verranno messe ripetutamente alla prova.
So che molte di voi non ameranno Karen, e va benissimo così, perché quello è il suo scopo, lei non vuole essere amata, preferisce essere temuta e lasciata sola.
Ma io proprio non ho potuto non affezionarmi a lei, e alla sua storia e a cercare di comprendere l’immenso dolore e la profonda rabbia che porta dentro di sé.
Nemmeno il nostro protagonista è riuscito a resistere. Il modo di reagire di Karen alla sua condizione e ai suoi traumi è sicuramente singolare ma non così inverosimile.
Lei mi è arrivata con uno strano tempismo, perché proprio in questi giorni discutevo con una persona dell’importanza di essere estremamente razionali nelle varie situazioni di vita che affrontiamo. Ed è senza dubbio il caso di Karen, lei affronta tutto con la razionalità, il controllo e il distacco, ma mi ha fatto comprendere che queste soluzioni hanno dei limiti, perché anche se essere umani con una ragione, proviamo sentimenti che ad un certo punto non possiamo controllare.
A volte è importante lasciarsi andare, e lo capirà anche Karen, non senza difficoltà naturalmente.
Per rispondere alla domanda iniziale, questo cambiamento dell’autrice è riuscito?
Assolutamente si, a riprova del fatto che quando il talento c’è, è difficile sbagliare.
Ho trovato la storia emozionante e avvincente. Il dramma è preponderante ma mai pensante. I personaggi sono ben caratterizzati e soprattutto ben assortiti. Mi è piaciuto anche il fatto che la situazione di Karen non venga spiegata dettagliatamente, perché l’importante non è cosa ha Karen ma come reagisce alla situazione. Ho adorato la dolcezza di Duane, la sua dedizione e la sua forza fino all’ultimo.
Ovviamente ho più che apprezzato il lieto fine, perciò non mi resta altro che consigliarvi questa lettura.

Un bacio,
Patty


Dopo di te nessuno mai

2 commenti:

  1. Un libro bello, bello e vero.
    Fuori dal coro.
    Non ci sono parole per descriverlo....bisogna leggerlo!

    RispondiElimina
  2. diverso dal solito, coinvolgente (almeno per me che ho vissuto la stessa situazione di Karen) e Duane è il giusto bilanciamento a lei
    bella svolta di questa autrice!!!!

    RispondiElimina

f
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...